Il logo originario di Weltanschauung Italia

Il simbolo al centro è il globo crucigero, che appare circondato di spade e piume.

Il globo crucigero fu una delle principali insegne del Sacro Romano Impero, l'ultima espressione tradizionale dell'Occidente. Lo abbiamo scelto perché rappresenta l'ideale religioso, politico e sociale più alto, ossia lo spirito e la trascendenza che informano e conformano la storia a sé, permeando ogni dimensione del vivere, individuale e associato, e conferendo un aspetto di assolutezza ed eternità a ciò che è invece è contingente e transuente, attirandolo, animandolo, nutrendolo. Un ideale, appunto, a cui la storia si approssima senza mai poterne realizzare pienamente la forma, ma proprio perché un ideale esso permanente orizzonte di senso, ispirazione e modello; pietra di scandalo per epoche profane e materialiste, sempre da mettere in discussione a partire da ciò che invece possiede perenne attualità e intramontabile virtù.

Penna e spada sono i due poli dell'attività che lo custodiscono, come pensiero che è anche militanza, come parola che combatte, taglia, che vuole incidere. È questo il nostro modello di attività intellettuale, che si oppone ad ogni forma di intellettualismo; vuole essere nuda e sincera critica, tagliente come il filo di una lama, ma che sulle battaglie, anche quelle perse, non solo abbatte, ma pure costruisce.

Certo, non saremo mai all'altezza di questo stemma, che è del resto un programma. Ma ognuno persegue la verità che vede, e altro non può fare.